fbpx

Home Restaurant Hotel da il Benvenuto a Annamaria e al suo Home Restaurant Nel Giardino di Bruno… Ecco la sua intervista, buona lettura!

 

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo Home Restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

La nostra casa è sempre aperta a tutti i nostri amici e parenti che ci hanno sempre “scelto” per l’ ottima qualità del cibo, ma soprattutto per l’ospitalità. Ci hanno sempre suggerito e invogliato ad aprire un’attività nell’ambito della ristorazione.

 

Caratteristiche della tua cucina?

E’ una cucina tradizionale, della nostra zona, preparata con attenzione e cura dalla cuoca, mia madre! La sua caratteristica è quella di preparare tutto al momento con materie prime scelte accuratamente.

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Ce ne sono tanti. Se dovessi però fare assaggiare qualcosa sceglierei la pasta ” chijna”,  pasta al forno ripiena di polpettine, sopressata, uova e provola

 

 

Cosa ne pensi del Km0 e della cucina tipica locale?

In Calabria abbiamo tanti prodotti locali buoni, di qualità.

 

 

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli Home Restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Nella nostra zona è una realtà ancora poco conosciuta. Quando diciamo: “abbiamo aperto un Home Restaurant”, la prima domanda  che ci viene posta è:  “che cosa è”. Ad oggi con la nostra attività speriamo di far conoscere al meglio il mondo dell’Home Restaurant.

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

Al momento abbiamo creato solo una pagina Facebook, dove abbiamo avuto un buon riscontro.

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di Home Restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Per me quello che conta principalmente è l’aspetto igienico-sanitario. Infatti nel mio Home Restaurant ho creato servizi riservati esclusivamente ai miei ospiti, con tutte le attenzioni che richiede un momento così delicato che stiamo vivendo.

 

Molti sostengono che gli Home Restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un Home Restaurant.

Non è concorrenza sleale. Accogliendo gli ospiti nelle nostre case non abbiamo le potenzialità di ricevere grossi numeri. E anche i margini di guadagno sono relativamente contenuti.

 

 

 

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Soprattutto una passione. Sia io che mio marito lavoriamo. Come ho già detto prima, abbiamo sempre accolto amici e parenti nella nostra casa. Continueremo a farlo, con la stessa passione di sempre e anche con più impegno visto che c’è la possibilità di guadagnare qualcosa.

Consigli per chi vuole avviare un’attività di Home Restaurant?

Passione e disponibilità.

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo Home Restaurant lo faresti?

Si, ci stiamo già pensando!

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant Nel Giardino di Bruno?

Scopri di più

 

 

 

 

 

 

 

Author: Supporto HRH