fbpx

Home Restaurant Hotel dà il via a una nuova entusiasmante iniziativa, la Prima Stagione del nuovo format televisivo HRH Experience.

Dopo il successo delle prime puntate con +800.000 visualizzazioni, proseguono le riprese e le messe in onda di Experience.

Ospiti importanti saranno invitati a raccontare le storie e i segreti del loro successo nel settore enogastronomico, come ad esempio Gabriele Bianchi, Migliore Cameriere d’Italia 2019, il Professor Caminiti del Museo del Cibo e Lucia Morelli dell’antico Pastificio Toscano Morelli, il Maestro Pizzaiolo Luca Lanzano… Non mancheranno enologi, chef e altri testimonial.

Nella quinta puntata di Home Restaurant Hotel Experience avremo come ospite lo Chef Federico Fusca e visiteremo l’Home Restaurant Il Coccio….

Conosciamo meglio Mino, l’Homers che ci delizierà con la sua ricetta della quinta puntata… Buona Lettura!

Ciao Mino, raccontaci prima di tutto della tua affascinante masseria e della sua storia!

 

La Masseria Messapia – il nome deriva da “Messapi”, l’antica popolazione che per prima abitò il Salento – è una residenza storica dove una volta si avvicendavano i massari, mezzadri o fattori che coltivavano la sua terra. Ci troviamo a Mesagne, in provincia di Brindisi, a metà strada fra Lecce e  Ostuni, vicino alla rinomata Val d’Itria.

La casa padronale risale al 1300 ed è piena di volte a botte dell’epoca.

Ce ne siamo innamorati, l’abbiamo comprata e siamo partiti nel 2009 con la ristrutturazione.  Abbiamo ricavato dalle antiche stalle, che un tempo davano su una corte dove si lavoravano i prodotti tipici della terra e dell’allevamento, 3 piccoli appartamenti e 1 appartamento suite, in totale possiamo accogliere una ventina di persone. Tutti spazi raffinati e confortevoli, con veranda e giardino privato. Abbiamo anche una bella SPA per concedere agli ospiti un assoluto relax e tante coccole.

Inoltre, in una parte della masseria abbiamo realizzato anche la nostra abitazione, che da sempre è stata aperta all’ospitalità di amici.

 

 

Immagino che avrete dei vostri prodotti tipici da utilizzare nelle vostre ricette?

 

Cetamente! Produciamo il nostro olio e il vino Negramaro, di cui siamo molto fieri, un vitigno autoctono. Ne facciamo 1000-1500 bottiglie numerate di qualità di bianco, rosso, rosé Messapia

Abbiamo anche un orto biologico da cui prendiamo le nostre verdure e frutta di stagione.

Ecco qualche nostra specialità: polpo grigliato glassato al Negramaro su vellutata di fave, preparato anche con una punta di cannella e un po’ di zucchero. Poi prepariamo i manicaretti fatti in casa con polpette fritte con il nostro olio di oliva cotte nel sugo al pomodorino con aggiunta di ricotta forte.

Oppure gli spaghettoni alla cernia con datterino  giallo aromatizzato al basilico, una delizia per il palato. Fra i secondi la cotoletta di pescespada con verdure locali di stagione, il baccalà su vellutata di capperi e acciughe glassato al bianco Messapia o gli straccetti al Negramaro.

 

 

 

Mino, come vi è nata l’idea di avviare un Home Restaurant in masseria?

 

L’idea è nata spontaneamente, nel senso che gli ospiti che soggiornavano da noi in bed & breakfast ci chiedevano sempre più spesso di poter mangiare da noi anche la sera, di poter assaggiare prodotti e cucina del luogo. Quindi abbiamo fatto questo passo, abbiamo avviato il nostro Home Restaurant Il Coccio, già da qualche anno. E ne siamo molto contenti, siamo felici di poter dare un’ospitalità a 360 gradi ai nostri clienti, che in molti casi ritornano di anno in anno e con cui si è creato un rapporto amicale. Nel nostro home restaurant abbiamo due sale, una all’esterno, che si trova nella vecchia porta collocata all’interno della masseria, una zona molto bella e suggestiva, ed una saletta all’interno. Facciamo cucina tipica salentina rivisitata in chiave moderna, con tutti prodotti a km0.

 

 

 

 

 

 

Cosa pensi in generale, ma anche sulla base della tua esperienza diretta,  dell’Home Restaurant?

 

L’Home Restaurant per me è un’attività e un’esperienza totalmente positiva. Attraverso il  Social Eating, si fa una bellissima esperienza delle tradizioni di un luogo e si realizza una grande apertura sociale. Le persone si avvicinano fra loro, cercano uno scambio e una condivisione di conoscenze.

Ci siamo anche accorti che attraverso queste occasioni di socialità intorno al cibo incontriamo persone di provenienze diverse ma che sono sulla stessa nostra lunghezza d’onda.

I nostri clienti ci definiscono maestri di ospitalità perché da noi si sentono a casa!

 

Grazie Mino, complimenti per il bel progetto che hai realizzato!

 

 

Vuoi provare l’home restaurant  Il Coccio della Masseria Messapia?

Scopri di più

 

 

 

 

 

 

Author: Claudia Rusconi