fbpx

Home Restaurant Hotel da il benvenuto a Graziella che porta avanti la sua attività di Home Restaurant a Cefalù.

Ciao Graziella! Raccontaci qualcosa di te e del tuo Home Restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

La mia grande passione è la cucina, sin da piccola realizzavo la pasta fresca con l’aiuto di mio padre.

Tramite anche altri canali propongo non solo eventi di Social Eating con il mio Home Restaurant ma anche eventi di Home Cooking e lavoro a stretto contatto con turisti stranieri.

Nell’arco degli ultimi anni ho frequentato svariati corsi di cucina presso Città del Gusto del Gambero Rosso di Palermo per perfezionarmi ed apprendere le novità del settore.

Quali sono le caratteristiche e le peculiarità della tua cucina?

La mia cucina è varia: adoro preparare specialità siciliane ma anche specialità emiliane, essendo le mie origini miste. Negli anni mi sono specializzata nella realizzazione di tortellini e paste ripiene nonchè di tagliatelle e piatti tipici della tradizione siciliana, come la caponata, gli involtini alla siciliana e le panelle… la lista è lunghissima!

Un piatto caratteristico che un visitatore deve necessariamente assaggiare per comprendere appieno la tua cucina?

Sicuramente non può non provare i ravioloni di ricotta e spinaci, preparati con ricotta rigorosamente nostrana a Km0, la caponata palermitana e gli involtini di carne alla palermitana.

Cosa pensi del Km0 e della cucina tipica locale?

Quando possibile, rispettando la stagionalità, mi rifornisco sempre dai produttori locali per assicurare genuinità e freschezza delle materie prime e anche in termini di convenienza il Km0 rappresenta sempre un’ottima alternativa.

Una riflessione sul ruolo degli Home Restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono secondo te le criticità e le potenzialità di questa attività?

Sono già tre anni che sponsorizzo nei circuiti internet l’affitto della mia casa vacanze e in questo periodo ho fatto molta esperienza: ciò che ho notato è che gli ospiti richiedono sempre più spesso indicazioni su ristoranti tipici con la generale propensione a frequentare ambienti autentici, tranquilli e familiari.

Parliamo di Social Media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari Social? Se hai un profilo connesso alla tua attività, lo gestisci direttamente? Quanto tempo richiede l’utilizzo dei Social?

Gestisco le mie attività direttamente tramite le applicazioni dal cellulare ed utilizzo molto i Social come Instagram, Facebook e Linkedin. Devo dire che ottengo degli ottimi risultati che valgono il tempo impiegato nella gestione dei vari account.

Molti sostengono che gli Home Restaurant rappresentino una forma di concorrenza sleale per la ristorazione classica. Cosa ne pensi?

Non credo che si possa concorrere un Home Restaurant possa mai competere con i ristoranti, quanto meno parlando delle offerte ristoratore nella mia zona. Le differenze sono infinite: il numero di posti a tavola, la varietà di pietanze, la scelta del menu, il tipo di servizio…

Questa attività cosa rappresenta per te? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un modo per arrotondare…

Per me la cucina ha sempre rappresentato una grande passione, che sta aumentando di pari passo con lo svolgimento della mia attività

Hai dei consigli per chi vuole avviare un’attività di Home Restaurant?

Sicuramente posso dare lo stesso consiglio che do a me stessa ogni giorno:  credere e perseverare per far fiorire le proprie passioni.

Se potessi avviare un’attività di B&B collegata al tuo Home Restaurant lo faresti?

Ho già un’attività di casa vacanze: I TRAMONTI DI CASA GRAZIELLA.

Grazie per l’Intervista! 

Author: Supporto HRH