fbpx

Home Restaurant Hotel oggi vi presenta il Topinambur! Questo tubero originario del Nord America fornisce numerosi benefici dal punto di vista nutrizionale, ed è adatto anche ai diabetici. Vediamo insieme come utilizzarlo in cucina!

 

Il Topinambur, seppure ancora poco conosciuto in Italia, presenta una consistenza molto simile a quella della patata, mentre il suo gusto si avvicina più a quello del carciofo, tant’è che è conosciuto anche con il nome di “Carciofo di Gerusalemme”.

 

È un alimento poco calorico e ricco di acqua, oltre che di vitamine e sali minerali, che lo rendono ideale per arricchire la nostra dieta quotidiana.

 

Home Restaurant Hotel ha deciso di proporvi la Ricetta facile e veloce del Gratin di Topinambur al forno, che, unito alla dolcezza delle patate, avrà un gusto davvero squisito!

 

 

 

topinambur

 

 

 

Esecuzione: facile, Preparazione: 20min, Cottura: 40 minuti

 

INGREDIENTI

 

  • 350gr di topinambur
  • 500gr di patate
  • 100gr di speck a dadini
  • 200gr di fontina
  • Parmigiano Reggiano grattugiato q.b.
  • pangrattato q.b
  • burro q.b
  • sale e pepe q.b.

 

PREPARAZIONE

 

Spazzoliamo e laviamo bene sia i topinambur che le patate, poi tagliamoli a fettine e mettiamoli a sbollentare per circa 10/15 minuti in una pentola con acqua salata, in modo che rimangano piacevolmente consistenti.

 

Dopo averli scolati, disponiamoli in una pirofila precedentemente imburrata, e procediamo componendo degli strati. Per ogni strato aggiungiamo qulache cubetto di speck, la fontina, e spolveriamo con del Parmigiano Reggiano grattugiato.

 

Sull’ultimo strato abbondiamo di Parmigiano, e aggiungiamo qualche fiocchetto di burro. Infine cospargiamo il composto con una leggera manciata di pangrattato, servirà ad ottenere una gratinatura croccante!

 

Inforniamo la pirofila nel forno a 200° per circa 25 minuti. Il piatto è pronto per essere gustato!

 

 

 

gratin topinambur

Home Restaurant Hotel

 

 

Segui Home Restaurant Hotel e rimani connesso con le ultime novità dal mondo del Social Eating!

 

Author: Supporto HRH