Che cos’è il Social Eating

 

Web e social network stanno profondamente mutando importanti e cruciali dinamiche della nostra società e lo stanno facendo a un ritmo sempre più veloce. L’onda del 2.0 è arrivata lontanissimo, cosi lontano da raggiungere anche il più piccolo angolo della più piccola casa, nel senso quasi proprio del termine. Cosi anche gli angoli più inaspettati di una cena privata dentro casa vengono raggiunti dalla marea del Social Eating ;un binomio questo, destinato ad entrare nel nostro quotidiano in modo sempre più preponderante e significativo, perché certamente noi essere umani di tre cose non possiamo fare a meno: nutrirci, socializzare e utilizzare internet per farlo.

Il social eating accomuna gente con la passione per la cucina e per l’ospitalità; esso è voglia di viaggiare e conoscere persone differenti, esso è voglia di “cucinare per” o “cenare da”: social eating è valorizzare e valorizzarsi. E’ un universo straordinario e pieno di possibilità che si esprimono in un modo differente e affascinante di vivere un’esperienza culinaria lontana dalle solite dinamiche convenzionali. Una realtà sempre più grande perché sempre più bella e conveniente, da realizzare durante un viaggio o anche nella medesima città in cui si vive.

Bastano uno smartphone ,una piattaforma web su cui interagire e tanto amore e passione per la buona cucina. Il risultato è garantito, sia in termini di originalità ed esperienza che in termini economici e di qualità del prodotto. Già migliaia di persone in italia hanno dato sfoggio delle proprie passioni ,del proprio estro e del proprio talento tra i fornelli dentro i loro home restaurant.

Ecco per l’appunto, gli home restaurant ! Nuove realtà straordinarie e palcoscenici per eccellenza del Social Eating : sono appunto ristoranti in casa e se ne possono trovare di tutti gli stili , di tutti i caratteri e di tutte le dimensioni; l’esperienza cambia da cucina a cucina, da salotto a salotto, da un “home restaurant” all’altro. E’ proprio questa la chiave vincente: l’unicità e il perfetto connubio tra il discreto(nel senso intimo e casalingo del termine) e l’esclusivo (perché la cena può anche essere organizzata solo per te e per i tuoi commensali)

Il Social Eating risulta pertanto una imprescindibile realtà a 360 gradi perché con esso si può condividere, si può conoscere, si può scambiare cultura culinaria e si può lavorare , tutto nelle semplici dinamiche di un invito a cena e lontano da spettri giuridici o normative inesistenti. Il social eating è libero . Libero perché è libera la persona, libera di intraprendere l’esperienza che desidera e con le persone che desidera; libera di scegliere come e con chi condividere la sua esperienza da casa sua , nella sua cucina e nella sua sala da pranzo, libera di fare le tre cose che ad oggi a una qualunque persona riescono meglio: socializzare, nutrirsi e utilizzare internet per farlo.