Il Piemonte è la culla di ricette tanto famose quanto ricche: brasati, fritti e arrosti hanno reso celebre questa regione in tutto il mondo… ma come ogni cucina tipica italiana anche in Piemonte si trovano ricette “povere” ma ricche d’ingegno, come quella dei Caponét.

I Caponét sono involtini di verza con diverse varianti di ripieno, li si può trovare sia di carne che di magro, con riso o pane raffermo ammollato… sono la soluzione ideale per riutilizzare in modo intelligente gli avanzi.

Qui abbiamo deciso di provare una delle versioni più tradizionali:

Ingredienti per 4 persone

– 8 foglie di verza grandi (quelle più esterne del cespo)

– 250 gr di carne trita

– 150 gr di salsiccia

– 80 grammi di parmigiano

– 2 uova

– 50 grammi di prosciutto cotto

– 1 spicchio di aglio

– ½ cipolla

– olio evo q.b.

Procedimento

– prima di tutto prepara le foglie di verza facendole bollire per tre minuti, scolale e falle raffreddare 

– in un padellino fai rosolare con olio evo l’aglio e la cipolla tagliata a cubetti, aggiungi la polpa della salsiccia e la carne trita fino a raggiungere la cottura

– in una terrina mescola bene la carne e la salsiccia cotte in precedenza, le uova, il prosciutto ridotto a pezzettini ed il parmigiano, aggiusta di sale se necessario

– prepara gli involtini farcendo le foglie di verza preparate precedentemente. Basta aggiungere una dose non eccessiva di ripieno al centro delle foglie di verza che possono essere richiuse “a caramella” o semplicemente ripiegate su se stesse a involtino classico.

– disponi gli involtini in una teglia ricoperta con carta forno 

– ultima la teglia con una passata di olio evo ed inforna per 30 minuti a 200°   

I Caponét sono ottimi serviti sia caldi che freddi, buon appetito!

Seguici su Facebook per rimanere aggiornato sul mondo di Home Restaurant Hotel!

Author: Supporto HRH