La Polenta è un piatto dalle origini arcaiche

Fra i primi a cucinarla con farine a base di miglio, segale ed orzo, furono i Sumeri ed i Greci.

Esistono testimonianze di piatti molto simili anche in Asia ed Africa, con varianti dovute agli ingredienti a disposizione nei differenti territori.

In Europa si ha testimonianza di una prima versione della polenta preparata con una macinatura di farro. Una volta cotta in acqua e sale, la polenta di farro era servita con ogni abbinamento possibile, dal pesce ai formaggi e addirittura… frutta.

La ricetta italiana moderna prevede una preparazione povera, a base di acqua e farina di mais. Dopo una cottura a fuoco moderato, questi ingredienti assumono una consistenza compatta di colore giallo vivo.

Le tipologie più comuni sono la Bramata, rustica e macinata a pietra, la Fioretto, ideale per impanature e dolci, ed in fine la Fumetto, variante con grana fine e sapore delicato. La Fumetto è tipica del Triveneto ed è perfetta per esaltare il gusto dei sughi di accompagnamento.

Essendo un tipico piatto invernale, quando la si prepara se ne fa sempre in abbondanza… cosa fare di quella che avanza?

Vediamo 3 metodi di reciclo super gustosi!

CHIPS DI POLENTA

  • EsecuzioneFacilissima
  • Preparazione10 min.
  • Cottura20 min.

INGREDIENTI

  • Polenta avanzata                                        
  • Olio
  • Sale qb
  • Semi di papavero qb

PROCEDIMENTO

Stendete la polenta avanzata su un foglio di carta forno della dimensione di una teglia, coprite con un altro foglio e stendetela col matterello formando uno strato abbastanza sottile 

Riponete la carta forno con lo strato di polenta nella teglia e cospargetela con olio, un pizzico di sale e semi di papavero.

Infornate a 180 gradi per circa 20 minuti.

Il risultato dovrà essere una spianata croccante di polenta.

Una volta sfornata ed intiepidita, potrete spezzarla in modo grossolano.

Servitela per un ottimo aperitivo con la salsa che vi piace di più!

POLPETTE DI POLENTA

  • EsecuzioneFacile
  • Preparazione20 min.
  • Cottura10 min.

INGREDIENTI

  • 200 gr polenta    
  • 40 gr pecorinograttuggiato
  • 150 gr granella nocciole/ pistacchio  
  • uova
  • Sale qb
  • Pepe qb

PROCEDIMENTO

Mettete la polenta in una casseruola ed accendete il fuoco a fiamma bassa.

Aggiungete alla polenta 2 uova intere ed iniziando a mescolare, unitevi pecorino, il sale ed il pepe.

Continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Togliete il tutto dalla fonte di calore e lasciate intiepidire.

Formate delle polpette di dimensioni uguali. 

Passate le polpette in un tuorlo d’uovo e fatele rotolare nella granella che preferite tra nocciole/pistacchio… ma perché no anche un un mix dei due?

Ultimato questo passaggio infornate a 200 gradi per 10 minuti.

E le vostre polpette saranno pronte, provatele su letto di verdura e pecorino a scaglie!

BRUSCHETTE DI POLENTA

  • EsecuzioneFacilissima   
  • Preparazione20 min.
  • Cottura10 min.

INGREDIENTI

  • 100 gr di polenta 
  • 150 gr gorgonzola
  • noci
  • 1 etto di lardo
  • castagnelesse
  • peraa fettine sottili
  • Qb rosmarino

PROCEDIMENTO

Stendente la polenta avanzata e formate dei dischi della grandezza che preferite alti non più di 2 centimetri. 

Disponeteli su di una teglia e infornateli a 200 gradi per 10 minuti. 

Una volta sfornati disponete in alternanza, in base a quanti dischi avete ricavato, una fettina di lardo con mezza castagna tagliata a fettine e qualche ago di rosmarino

Fate lo stesso alternando altri ingredienti come gorgonzola con pezzi di gheriglio di nocegorgonzola e fettine sottili di pere.

Il vostro aperitivo/antipasto sarà un successone abbinato ad un buon vino rosso corposo! 

Home Restaurant Hotel

Fateci sapere come riutilizzate con fantasia la vostra polenta avanzata o come vi piacerebbe assaggiarla nell’Home Restaurant che preferite! 

Author: Supporto HRH