Ci racconti qualcosa di lei e del suo home restaurant: perchè ha scelto di intraprendere questa attività?
Dall’eta’ di 24 anni, ho sempre lavorato in pasticcerie, e locali di ristorazione

Caratteristiche della sua cucina?
Prettamente prodotti biologici Calabresi

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la sua cucina?
Pasta cu la mullica e pesce azzurro – monacelle con alici – frittata con buccie di fave e pancetta – polpette melanzane alla Calabrese – frittata di farina ripiena – peperoni patate e melanzane – E dolci fatti prevalentemente con frutta di stagione provenienti dalla mia proprieta’.

Cosa ne pensa del km0 e della cucina tipica locale?
A mio parere personale, ” eccezionale ” e creativa

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?
Portare a conoscenza i prodotti tipici di ogni regione, e’ una passione, quale modo esiste, meglio della cucina casareccia.
Criticita’? Farsi conoscere
Potenzialita’? Tante

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se ha un profilo con la sua attività: gestisce direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?
Direi molto tempo, i risultati se pur lenti, ( parlo della mia posizione geografica ) alla fine daranno i risultati.

Se oggi avesse la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come strutturerebbe le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?
Metterei in primo piano, le questioni igienico sanitarie, e fiscalmente metterei un una tantum all’anno.

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensa? Ci esponga le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.
Penso che non ci sia una concorrenza sleale, perche’ gia’ il fatto che gli HomeR. sono limitati come coperti, mentre i ristoranti no, non vedo tutta questa concorrenza, la differenza a mio parere, e’ che come si gestiscono 10 – 20 – 30 – clienti, non si puo’ fare lo stesso con 100 – 150 clienti di un ristorante, con tutto il rispetto per la categoria.

Per lei questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…
Una passione inanzi tutto, poi, se si associa anche un piccolo profitto.

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?
Sicuramente

Se potesse avviare un’attività di b&b collegata al suo home restaurant lo farebbe?
No, non sono ne strutturata per farlo, e non ho nessuna esperienza in merito.

 

Prenota adesso la tua esperienza

https://www.homerestauranthotel.it/annunci/calabria/